Passeggini leggeri: migliori prodotti di Ottobre 2020, prezzi, recensioni

Quando si è in attesa di un bambino oppure si ha un bimbo piccolo, è molto importante scegliere fra tutte le soluzioni proposte dal mercato, i prodotti migliori. Che siano quindi vestitini, biberon e accessori utili alla loro gestione, è opportuno analizzare ogni minimo particolare e scegliere quello più adatto alle nostre esigenze. Il passeggino è uno di questi prodotti ed è bene scegliere il migliore sia per la comodità della mamma che per quella del piccolo che ci trascorrerà diverso tempo all’interno. In questo articolo analizzeremo i migliori passeggini leggeri, che sono fra i prodotti più importanti per poter accogliere al meglio i nostri piccoli.

Se avete già dei bambini e state progettando un’altra gravidanza avrete sicuramente in mente l’acquisto di prodotti migliori di quelli che avete già sperimentato; altrimenti anche se vi trovate ad affrontare la prima gravidanza, siete nel posto giusto per analizzare alcuni dei particolari più importanti. Naturalmente fra le primissime domande che dovete porvi c’è quella relativa alla congruenza dei prodotti con quelle che sono le proprie necessità e quelle del piccolo. Fortunatamente il web offre una miriade di soluzioni per ogni tipo di esigenza. Bisogna considerare quindi le dimensioni del passeggino in proporzione alle dimensioni della casa dove viviamo, ad eventuali accessi esterni ed interni come ascensori, cancelli e portoni.

Il passeggino è sicuramente fra i prodotti più costosi che bisogna prendere in considerazione. Ma la qualità di questo prodotto è talmente importante da non poter certamente lesinare. I passeggini in genere accompagnano le mamme e i bambini dalla nascita fino ai primissimi anni e quindi fino ai 3- 4 anni circa. Il sostegno del tronco, la comodità e il confort sono gli elementi cardine da valutare.

 

Passeggini leggeri e caratteristiche principali

I passeggini leggeri sono maneggevoli e presentano un peso di netto inferiore ai tradizionali passeggini. Inoltre a giovare è anche lo spazio che occupano: si tratta di soluzioni poco ingombranti che fanno comodo soprattutto all’interno di quelle case piccole o comunque per quelle mamme e genitori in generale che hanno difficoltà nel gestire più bambini contemporaneamente. Per prima cosa occorre specificare che il passeggino leggero fa riferimento ad un target di bambini che non ha un’età inferiore ad un anno.

I neonati e i lattanti prima del compimento del primo anno infatti necessitano di un supporto tale che il passeggino leggero non può offrire proprio per le sue caratteristiche strutturali. Il passeggino leggero va bene in tutti quei casi in cui per esempio si hanno due bimbi, di cui uno poco più grandicello e lo si vuole portare in giro tramite un supporto abbastanza leggero e pratico da portare dovendo considerare anche l’impegno del secondo bimbo. Inoltre se il nostro bambino desidera camminare affianco a noi, possiamo permetterci di spingere il passeggino e contemporaneamente dare retta al piccolo che sarà mano nella mano con noi oppure semplicemente appoggiato al passeggino.

I passeggini leggeri possono avere proprio come quelli tradizionali uno schienale reclinabile per andare incontro alle esigenze del piccolo quando si addormenta. Le imbottiture di un modello leggero non sono particolarmente spesse e quindi particolarmente indicate per i periodi estivi quando fa molto caldo e si vuole optare per un passeggino pratico su tutti i livelli. Consideriamo infatti che spesso questi passeggini sono dotati di ruote leggere e rapide nel movimento quindi indicate anche per scorrere sulla sabbia oppure sul brecciolino e sui sentieri. Sono completi di cappottina para sole per proteggere i piccoli dal sole e di cestino porta oggetti per facilitare il trasporto degli accessori che interessano il piccolo. Se abitate in città, il passeggino leggero è un’ottima soluzione per potersi muovere sui mezzi pubblici e quindi metropolitane e bus oppure sui marciapiedi.

Chiusura del passeggino leggero

E che dire della chiusura? Le chiusure dei passeggini leggeri è caratteristica in quanto prevede due soluzioni. Una è quella detta “a libro” mentre l’altra è detta “ad ombrello”. Entrambe sono molto semplici come sistemi ma in genere la scelta dipende dal trasporto in macchina e dove lo si vuole “parcheggiare” quando è inutilizzato. Il passeggino con chiusura a libro è molto più compatto ed entra facilmente nei portabagagli di piccole dimensioni, mentre quelli con chiusura ad ombrello sono più indicati per chi non ha grandi problemi di spazio ma cerca una chiusura attuabile anche mediante una sola mano.

In genere i passeggini leggeri con chiusura ad ombrello non hanno i manici separati come nei passeggini tradizionali, ma un unico e solo manico cosicché la chiusura risulti più agevole e controllata. Rispetto a quelli tradizionali inoltre non hanno la cappottina parasole proprio perché il modello tende a rispettare uno standard minimalista. Per il resto delle caratteristiche, questi mantengono le stesse caratteristiche del passeggino “normale”, ossia cestino porta oggetti, poggiapiedi, seduta reclinabile.

In una scala di praticità e maneggevolezza i passeggini leggeri con chiusura ad ombrello sono i più pratici da usare, mentre quelli con chiusura a libro sono meno pratici ma comunque leggeri. I passeggini con chiusura a libro una volta aperti sono più ingombranti ma da chiusi occupano uno spazio irrisorio. In più hanno degli accessori che altri passeggini non hanno.

Svantaggi di un passeggino leggero

Quando decidiamo di acquistare un passeggino leggero non dovremmo optare per modelli troppo economici poiché essendo questi passeggini parecchio leggeri, nell’acquisto di un modello troppo economico rischieremmo di trovarci un passeggino molto poco robusto e mancante dei punti di forza propri di questi passeggini. Uno dei svantaggi principali dei passeggini leggeri è che non possono essere utilizzati dai bambini al di sotto dei 6-8 mesi proprio perché a questa età così tenera i bambini necessitano di un sostegno per la schiena molto più robusto di quello che normalmente un passeggino leggero può offrire. Il modello in questione va bene quindi quando il piccolo ha già compiuto almeno un anno. 

Oltre alla seduta che non è del tutto comoda per i più piccini, anche le ruote e gli ammortizzatori non sono poi così indicati per i piccoli che riceverebbero tutte le sollecitazioni e gli urti che il passeggino incontra per strada (ciottoli, sassi, ostacoli e buche). E’ molto importante quindi scegliere fra i modelli leggeri quelli che sono più possibile conformi a rispettare la fisiologia delicata del corpo di un bambino e non tentare di risparmiare il più possibile nell’acquisto.

Punti da tenere in considerazione prima dell’acquisto

Per poter fare la scelta più giusta e adatta alle nostre esigenze e a quelle del piccolo, dobbiamo analizzare e valutare alcuni punti fondamentali del passeggino. Il primo punto da tenere in considerazione è il peso del passeggino. Se stiamo pensando ad un passeggino leggero è chiaro che la prima esigenza da soddisfare è un peso irrisorio rispetto a quello proprio dei passeggini tradizionali. Proprio per questo motivo occorre trovare un passeggino che abbia un peso giusto per le nostre esigenze e quindi abbastanza leggero da poter essere trasportato con semplicità ma allo stesso tempo non essere troppo leggero da risultare un pericolo per il bimbo. Le caratteristiche importanti sono il comfort, e la sicurezza, anche perché altrimenti appoggiando anche una semplice borsa si potrebbe ribaltare il passeggino e diventare un pericolo.

Altra caratteristica da valutare è la misura del bagagliaio. In base a questa infatti va presa in considerazione l’ingombro: se utilizziamo spesso la macchina occorre infatti fare delle prove per capire se utilizzando spesso questo mezzo si trovano comodi ad inserire nel porta bagagli il passeggino. Per le automobili piccole, la soluzione migliore è il passeggino con chiusura a libro, mentre per quelle che hanno un bel porta bagagli lungo è possibile optare per il passeggino con chiusura ad ombrello. Le misure tuttavia vanno considerate anche se la mamma non utilizza la macchina ma prende i mezzi pubblici! In questo caso i passeggini ad ombrello sono i migliori in quanto si chiudono velocemente e alcuni anche utilizzando una sola mano.

Che dire poi delle ruote? Il sistema che frena le ruote è importantissimo in quanto esistono due possibilità: una è quella che ci consente di bloccare soltanto le ruote anteriori ed altri soltanto quelle posteriori. Alcuni modelli sono dotati di sistema One Touch che permettono di bloccare e sbloccare il freno utilizzando un pedale per bloccarle e sbloccarle tutte e quattro.

Prezzi dei passeggini leggeri

Il prezzo è un fattore da considerare quando si pensa alla soluzione più utile alle proprie esigenze. Tutte le caratteristiche più utili presenti nello stesso momento sono indicatori di qualità e quindi il prezzo può diventare più alto. Ma come abbiamo già accennato non conviene lesinare su questi prodotti che potrebbero servirci anche per diversi anni. Ammortizzatori e schienale reclinabile in genere sono gli aspetti che determinano un prezzo poco superiore rispetto agli altri. Si parte da un minimo di 60-70 euro fino ad arrivare anche ad oltre 150 euro; ma tutto dipende anche  dal marchio. Vedere sempre i prezzi sui siti dei produttori perché per natura sono soggetti a cambiamenti, per questo indichiamo solo fasce molto approssimative.


Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliori Passeggini leggeri